L’Anello

19,00 €
Tasse incluse

Di Heinrich Wittenwiler

Poemetto svizzero dell’inizio del XV secolo.

Testo e traduzione di passi scelti con introduzione e note di Roberto De Pol.

Pagine 194

Formato 12x18

Brossura

EAN 9788898500260

Heinrich Wittenwiler è attestato documentalmente tra il 1387 e il 1395 come arbitro giudiziale, avvocato della curia e poi ciambellano presso il vescovo di Costanza.

Der Ring (L’Anello) è un poemetto comico-didattico in distici a rima baciata, redatto attorno al 1410 e tramandato in un unico manoscritto.

Il titolo allude alla preziosità di quest’opera, ma anche all’intento enciclopedico, per gli insegnamenti che intende impartire. Poiché però, secondo Wittenwiler, non è possibile insegnare senza divertire, regole e precetti dei passi contrassegnati a margine da una linea rossa vengono collegati alle disavventure, marcate a margine da una linea verde, di due personaggi contadini, Bertoldino e Tildina: vicenda che inizia con rustico torneo e farsesco corteggiamento, culmina in una zotica festa di matrimonio che degenera in zuffa e scatena quindi una comica e catastrofica guerra tra due villaggi rivali, alla quale solo il protagonista sopravvive per darsi all’eremitaggio.

L’Anello rispecchia le lotte tra le comunità rurali di Appenzello, alleate con alcune città del lago di Costanza e il principe abate di San Gallo, appoggiato dagli Asburgo.

Wittenwiler pone al pubblico molte questioni, in particolare quella del ruolo dell’insegnamento e dei rapporti individuali e sociali in un mondo in rapida trasformazione, ma saggiamente sembra astenersi dal fornire univoche risposte.

9788898500260