Nova scientia. Italia, Francia e stati tedeschi dal Barocco ai Lumi

18,90 €
Tasse incluse

di Davide Arecco

Pagine 142,

Brossura con alette

EAN 9788898500321

I manuali e i testi correnti di storia della scienza trattano di solito molto e giustamente gli sviluppi anglo-italiani. All’Europa, tuttavia, solo i consueti cenni (funzionali all’esame di Italia e Inghilterra): poco sull’attuale Germania e sull’Olanda, mentre quanto abitualmente si dice circa la Francia viene appiattito sulla tradizione cartesiana, che di certo fu importantissima, ma che riguardò soprattutto la storia della filosofia. Da queste considerazioni, è nata l’idea di questo libro, che inquadra la scienza andatasi sviluppando sul continente europeo tra Sei e Settecento, inserendo la crescita della cultura scientifica italiana entro un contesto più ampio, guardando anche a Francia e stati tedeschi di antico regime. In certi casi, per mostrare la persistenza storica della scienza d’età illuministica, newtoniana nella fattispecie, ci si è inoltrati anche nel secolo XIX. Né si è voluto dimenticare infine il retaggio esoterico-occulto, filone che anima la vita intellettuale europea – in modo esplicito sino al 1650 circa, in maniera più sotterranea da lì in poi – lungo tutto l’arco dell’età moderna.

9788898500321